Skip to content

Brucia brucia la candela

7 dicembre 2011

Uno dei primi giorni che abbiamo trascorso in questa casa, più di un anno fa, è mancata la corrente elettrica. Panico! Senza torcia o candele, non ci è restato che uscire e andare a comprare della luce, sperando poi che intanto passasse il black out.

Anche se te ne serve solo una, le candele te le vendono in un pacco da 10, non c’è nulla da fare. Tornati a casa, però, era effettivamente tornata anche la luce e le candele sono giaciute inutilizzate per mesi. Meglio così.


Certe volte accade che, però, ci sia bisogno di andar via, e quando uno si prepara ad un trasloco da uno Stato all’altro, non pensa certo a portarsi dietro le candele. E allora, un po’ per gioco, un po’ per taccagneria, per un po’ di tempo le abbiamo bruciate mentre cenavamo.

Una candela è alta 24 cm, ed è un tronco di cono che ha diametri 1 cm in alto e 3 cm in basso. Il tempo che ci mette a bruciare è proporzionale al volume consumato, anche se questa penso sia un’approssimazione alla realtà.

Quando la candela ha bruciato per metà della sua altezza, per quanto tempo ha bruciato rispetto alla sua durata complessiva? Più o meno di un quarto?

Brucia brucia la candela


Un tronco di cono alto 24 con diametri 1 e 3 viene tagliato a metà altezza (estremità piccola). Qual è il rapporto tra il volume tagliato e quello totale?

Annunci
2 commenti leave one →
  1. Marisa :D permalink
    7 dicembre 2011 3:28 pm

    1/6??

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: