Skip to content

Corsa in metro

27 gennaio 2012

Porta Nuova. Bella la metro di Torino. Molto meglio di quella di Londra. Certo, è anche stata costruita un secolo dopo. Marta guarda affascinata. Sedili non rivestiti di moquette!

Re Umberto. Mind the gap, please, mind the gap…? L’annuncio ossessivo non c’è! Meglio così. Manca anche il profumo di birra. E di pollo fritto. Esperienze incomparabili.

Vinzaglio. Si chiama Linea 1. Poca originalità. Linea nera. Un solo colore, una sola linea. Quelli sono gli altoparlanti.

Porta Susa. Buchi regolari, hanno gli altoparlanti. Un buco, due, … Difficile contare sul treno in movimento. Tot buchi. E sotto ci sono altre file che si alternano. Tot meno uno buchi, tot buchi, tot meno uno, …

XVIII Dicembre. L’altoparlante è su una superficie bombata. Una fila di buchi diagonale divide i restanti in due parti uguali.

Principe d’Acaja. Quanti sono i buchi in tutto? E’ un numero palindromo. E la somma delle cifre è proprio “tot”. Quanti sono? Ma a che fermata doveva scendere Marta? Ops!

Corsa in metro


In una griglia triangolare si alternano file di k e k-1 punti. Una fila di punti unisce anche il primo punto della prima fila all’ultimo punto dell’ultima fila. Il numero dei punti è palindromo, e la somma delle cifre di questo numero è k. Che numero è?

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: